Il Tribunale giudica inammissibile il ricorso della società per carenza di interesse. L’Autorità per l’energia approva i valori per 16 Comuni dell’Atem friulano

Due novità in tema di gare gas. Da una parte, il Tar Milano ha giudicato inammissibile il ricorso di 2i Rete Gas contro il bando dell’Atem Monza-Brianza 1, dall’ altra l’Autorità ha approvato i VIR di 16   Comuni dell’Atem Udine 2. Partendo dall’Ambito lombardo, 2i contestava da un lato, proprio la mancata trasmissione preventiva all’Aeegsi dei dati sul valore di rimborso e degli atti di gara pubblicati, dall’altro, la modifica dei sub criteri inerenti l’innovazione tecnologica, relativi al criterio C4 del disciplinare, e, inoltre, lo schema di contratto di servizio allegato al bando di gara, l’incompletezza dei dati forniti dalla stazione appaltante, nonché la violazione della par condicio tra gli operatori. Secondo i giudici “i profili in contestazione non attengono ad aspetti direttamente lesivi della disciplina di gara, tali da legittimarne l’immediata impugnazione”. A maggior ragione “se si considera che la stazione appaltante ha indetto una procedura ristretta, sicché entro il termine previsto, gli operatori interessati devono solo presentare la domanda di partecipazione, con la quale chiedono di essere invitati a presentare la propria offerta”. In definitiva, rimarca il Tar, “dopo la presentazione della domanda di partecipazione, ciascuno degli operatori interessati potrà predisporre la propria offerta sulla base degli elementi già a disposizione e di quelli enucleati dalla lettera di invito, fermo restando che a tale data sarà già intervenuto il controllo da parte dell’ Aeegsi, sicché la lamentata esistenza di una situazione di incertezza risulta del tutto priva di concreti riscontri”. Come noto, la stazione appaltante ha rinviato più volte la scadenza del bando (ora fissata al 30 aprile 2018) proprio in attesa dei riscontri dell’Autorità sul bando. Con delibera 880/2017, il regolatore ha invece dato il via libera ai VIR di 16 Comuni dell’Atem Udine 2: Basiliano, Buttrio, Campoformido, Codroipo, Manzano, Flaibano, Lestizza, Martignacco, Mereto di Tomba, Pagnacco, Pasian di Prato, Pavia di Udine, Pozzuolo del Friuli, Pradamano, Premariacco e Sedegliano.

QE, 22-12-17

Tag: