Il termine per le offerte slitta al 31 dicembre 2019. Intanto Italgas rinuncia al ricorso su Monza-Brianza

Rinvio di tre mesi per la gara gas relativa all’Atem Vicenza 3. Da un avviso pubblicato sulla Gazzetta Ue si apprende infatti che il termine per le offerte è stato spostato dal 30 settembre al 31 dicembre 2019. L’Ambito comprende 43 Comuni di cui 3 non metanizzati per oltre 120 mila Pdr. Il valore della gara è di 106,655 milioni di euro mentre quello annuo del servizio è di 12,949 mln €. Attualmente vi operano sei gestori: AP Reti gas e AP Reti gas Vicenza (entrambi facenti capo ad Ascopiave), Linea Distribuzione (ora LD Reti, gruppo LGH, al 51% di A2A), 2i Reti gas, Infrastrutture Distribuzione gas e Servizi a Rete.

Intanto, Italgas ha rinunciato al ricorso contro il bando dell’ATEM Monza-Brianza. Da una sentenza del TAR Milano si apprende che la società ritiene “adeguatamente tutelante” il principio affermato dallo stesso Tribunale in relazione alla medesima contestazione avanzata in precedenza da 2i Rete Gas. Ossia che in occasione dell’invio della lettera di invito, la stazione appaltante “dovrà aver completato i sub-procedimenti innanzi all’ARERA”, facendo “così venir meno gli elementi di incertezza che oggi caratterizzano la lex specialis di gara”. Italgas, si legge sempre nella sentenza, sottolinea poi che “sono altresì intervenute pronunce giurisprudenziali e provvedimenti dell’ARERA utili a superare taluni dei profili di incertezza denunciati nel ricorso”. Attualmente il termine per le offerte è fissato per il prossimo 30 aprile.

QE, 1-3-2019

Tag: