Enti Concedenti

Siamo un’azienda leader nel settore della distribuzione gas, con una vasta gamma di servizi per soddisfare le esigenze dei nostri clienti.

Ai Comuni dell’ATEM, che svolgono il ruolo di Enti concedenti, Sciara offre servizi specifici che vengono erogati con il  costante affiancamento nello svolgimento di tutte le attività previste dal DM 226/2011:
  1.  Organizzare incontri informativi/formativi con il RUP cui è affidata la responsabilità delle attività propedeutiche alla gara d’ambito;
  2. Predisporre lo schema di delibera per il Consiglio comunale per l’affidamento del ruolo di stazione appaltante e di  controparte nella gestione del contratto di servizio con il nuovo gestore;
  3. Partecipare alla definizione della convenzione (ex art. 30 del TUEL) con cui vengono regolati i rapporti tra stazione appaltante e i Comuni concedenti dell’ATEM;
  4. Predisporre lo schema di delibera per il Consiglio comunale per l’approvazione della convenzione;
  5. Predisporre la lettera di richiesta al gestore uscente della documentazione prevista dall’art. 4 del DM 226/2011 (consistenza e stato degli impianti, cartografia,  personale, tariffa, oneri finanziari, protocollo di comunicazione, etc.;
  6. Ricostruire la storia concessoria, compresa la concessione in essere, evidenziando vincoli ed impegni assunti nel tempo dalle parti;
  7. Verificare la correttezza della documentazione, ed in particolare della consistenza dell’impianto, fornita dal gestore. La verifica verrà effettuata con sopralluoghi e rilievi fotografici;
  8. Calcolare il valore di ricostruzione a nuovo dell’impianto;
  1. Calcolare il valore di ricostruzione a nuovo dell’impianto;
  2. Calcolare il valore industriale residuo (VIR) dell’impianto, utilizzando le metodologie ed i prezziari previsti dalla legge, evidenziando il VIR da riconoscere al gestore uscente e quello del Comune;
  3. Calcolare gli investimenti pubblici effettuati nel tempo per gli impianti di distribuzione;
  4. Calcolare gli investimenti privati effettuati nel tempo per gli impianti di distribuzione;
  5. Confrontare il VIR dell’Ente locale con quello presentato dal Gestore uscente per definire un VIR condiviso;
  6. Approvare, con delibera del Consiglio comunale, il valore del VIR concordato con il Gestore uscente;
  7. Stipulare con il Gestore uscente un atto pubblico che certifichi il VIR dell’impianto di distribuzione del gas naturale e la sua ripartizione tra i due sottoscrittori;
  8. Redigere il documento guida comunale contenente i programmi di sviluppo, potenziamento e manutenzione delle reti di distribuzione del gas nel territorio comunale per il periodo dell’affidamento (12 anni);
  9. Preparare e consegnare, con le modalità previste e quando richiesto dalla stazione appaltante, tutta la documentazione di cui all’art. 9 del DM 226/2011.
820a32a3-abb1-4a7e-ac76-10b9f1716ff3

CONTATTI

Via C. Malpeli, 12 – 43036 Fidenza (PR)
Tel. 0524 402423
Cell. 338.12.03.007

SOCIAL