Il Tribunale accoglie il ricorso di Sidigas contro l’aggiudicazione a 2i Rete Gas in quanto il bando non prevedeva il rimborso al gestore uscente  

La gara per l’assegnazione del servizio di distribuzione gas indetta dal Comune San Nicola Baronia per il “Bacino Campania 06” va rifatta. Lo ha sancito il Tar Salerno, accogliendo il ricorso del gestore uscente Sidigas, che lamentava l’assenza nel bando del rimborso a proprio favore. Il Comune aveva giustificato tale esclusione in base al fatto che il distributore non aveva completato l’impianto. Sidigas ha però ribattuto che gli impianti, “per quanto in gran parte realizzati, non furono completati a seguito di controversie sorte con i Comuni, che non avevano, da un certo tempo in poi, provveduto a rimettere alla concessionaria le somme ricevute dal ministero fino a che si pervenne, nell’anno 2016, alle risoluzioni contrattuali da parte di alcuni comuni del bacino”. La ricorrente dichiara di avere in ogni caso “investito capitali suoi propri per un importo superiore ai tre milioni di euro ed in ragione di ciò ritiene che le spetta il rimborso previsto dalla legge”. Il Tar ha accolto tale tesi, ricordando che il rimborso previsto dal decreto legislativo n. 164 del 2000 è volto a “evitare un arricchimento senza causa dell’impresa subentrante”. Si tratta quindi di “un principio generale (sul divieto di arricchirsi senza causa cum aliena iactura), al fine anche di ridurre la conflittualità tra il precedente gestore e quello subentrante: la prospettiva del precedente gestore di ottenere comunque il rimborso delle spese consente un più agevole passaggio di gestione, che possa avvenire senza soluzione di continuità nell’interesse dell’utenza”. Il Tribunale ha quindi annullato il bando e la conseguente aggiudicazione a 2i Rete Gas, che nel marzo 2018 era risultata unica offerente per un importo di 1,7 milioni di euro più Iva.   QE, 19-4-2019

Tag: