Mazzoncini nominato ufficialmente ad e dg, istituiti i comitati. L’accordo raggiunto con il direttore generale uscente

Si è insediato formalmente il nuovo Cda di A2A.

Nella riunione di ieri, il Consiglio presieduto per la prima volta da Marco Patuano ha formalmente nominato Renato Mazzoncini amministratore delegato e direttore generale.

Sono stati inoltre costituiti i tre Comitati: quello Controllo e Rischi composto da Luigi De Paoli (presidente), Federico Maurizio d’Andrea, Gaudiana Giusti e Christine Perrotti; quello per la Remunerazione e le Nomine composto da Secondina Giulia Ravera (presidente), Stefania Bariatti e Giovanni Comboni; e il comitato per la Sostenibilità e il Territorio composto da Marco Emilio Angelo Patuano (presidente), Vincenzo Cariello, Fabio Lavini e Maria Grazia Speranza.

Intanto la società ha reso noti i termini dell’accordo raggiunto con l’a.d. uscente Valerio Camerano per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro subordinato relativo alla carica di dg, con effetto dal 31 maggio 2020.

Sotto il profilo economico, viene riconosciuto al manager un incentivo all’esodo di 926.652 €, di cui 468.617,55 € per l’indennità sostitutiva del preavviso di 6 mesi e 458.034,45 € corrispondenti ad ulteriori 8 mensilità circa della retribuzione globale di fatto (di cui 10.000 € a fronte delle più ampie rinunce del Manager in relazione agli intercorsi rapporti di lavoro e di amministrazione).

Inoltre, Camerano percepirà 273.348 € per la stipulazione di un patto di non concorrenza e non sollecitazione fino al 31 ottobre 2020, riferito a soggetti che operano nel settore della generazione, distribuzione e vendita di energia elettrica, vendita e distribuzione del gas, della produzione, distribuzione e vendita di calore tramite reti di teleriscaldamento, della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti, della gestione del ciclo idrico integrato, dello sviluppo, della gestione e/o della fornitura di servizi di Smart City.

L’accordo è stato approvato all’unanimità dal Cda previo motivato parere favorevole del Comitato Controllo Rischi (nelle sue competenze di Comitato per le Parti Correlate), nonché previo parere favorevole del Comitato per la Remunerazione e le Nomine e del Collegio Sindacale.

“Il Consiglio ringrazia il dottor Camerano per l’impegno, la dedizione ed il contributo in termini di creazione di valore resi durante gli anni alla guida della società, formulandogli i migliori auguri per le sue future attività professionali”, sottolinea la nota.

 

QE, 15-5-2020

Tag: